Studio Medico Destefanis

 

 
 

Certificati per riammissione a scuola

Il presente certificato era stato abolito dal 1 Gennaio 2007 per disposizione della Regione Liguria con Dgr n.1609 ma è stato nuovamente reintrodotto con sentenza del TAR Liguria n. 01437/2007 del 14.08.07, su ricorso presentato da alcuni genitori. 
Il certificato per riammissione a scuola viene chiesto molto frequentemente al Pediatra o al Medico di Medicina Generale, spesso con pretese da parte dei genitori come quelle di "non mettere la data" o di "rilasciarlo per telefono".

 Come tutti gli atti certificativi rilasciati dal Medico invece è assolutamente obbligatorio effetturare la visita dell'alunno e rilasciare il certificato con la data del giorno corrente.

Per non caricare poi i Medici di un inutile attività buroicratica, è fondamentale ricordare che il certificato per la riammissione a scuola deve essere rilasciato solo se l'assenza ha superato i 5 giorni consecutivi (art. 42 Dpr 1518) e se la causa dell'assenza è stato un motivo di salute.

Nel 1999 un importante passo chiarificatore in questa materia veniva compiuto dall'allora Direttore Sanitario della USL 3 Dr. Franco Ciappina con una circolare inviata al Provveditorato agli studi della provincia di Genova per sensibilizzare i Presidi delle scuole genovesi:

Si riscontra sua cortese nota 920/B19, pre precisare che, ai sensi della norma da S/V opportunamente citata (art. 42 Dpr 1518) l'ammissione alla frequenza scolastica dell'alunno "assente per malattia per più di cinque giorni" può avvenire previa presentazione di certificazione medica o effettuazione di visita medico-scolastica (si è invertita la letterale disposizione normativa per rispetto della casistica pratica). Per certo, se l'assenza non è dovuta a malattia e comunque se malattia non è intervenuta durante l'assenza, è facoltà della direzione didattica riammettere l'alunno senza certificazione medica ed eventualmente con acquisizione di autocertificazione (amministrativa, non sanitaria) resa dall'avente titolo (studente maggiorenne, genitore di minore o esercente patria potestà) ai sensi del Dpr 2010/98 n.403.                    In pratica appare non solo lecito ma dovuto riammettere l'alunno assente dal 6° giorno senza certificazione medica e con dichiarazione, resa nei modi rituali, attestante che l'assenza è dovuta ad altra causa generica o specifica (settimana bianca, gita, motivi familiari ecc.), che escluda ogni valutazione sanitaria, in quanto non autocertificabile.

 

© SMD - Ultima mod. 24 Settembre 2007